MENU
electroCore LLC

Informazioni sulla nVNS

Cos'è il nervo vago?

  • Il nervo craniale più grande, che trasmette le informazioni sensoriali provenienti dagli organi del corpo al sistema nervoso centrale
  • Composto dall'80% di fibre sensoriali afferenti e dal 20% di fibre motorie efferenti
  • Si estende dal tronco encefalico attraverso il collo all'interno della guaina carotidea nel torace e nell'addome
  • Svolge un ruolo nel funzionamento praticamente di ogni organo ed è un mezzo fondamentale attraverso cui il sistema nervoso autonomo monitora in modo cosciente e in modo automatico il nostro stato fisico. Spesso, lo si definisce la "superstrada neurale".

Storia della stimolazione del nervo vago (VNS)

  • Nel 1997 Cyberonics ricevette la prima approvazione della FDA per uno stimolatore del nervo vago impiantato chirurgicamente per la terapia dell'epilessia refrattaria.
  • I riceventi dei dispositivi VNS impiantati iniziarono a riferire ulteriori benefici clinici, incluso una riduzione dei sintomi depressivi e nel 2005, Cyberonics fu in grado di ottenere l'approvazione della FDA per la terapia della depressione refrattaria.
  • Nel corso di 25 anni, i dispositivi VNS impiantati sono stati usati in modo sicuro ed efficace in oltre 100.000 pazienti per trattare l'epilessia (e la depressione negli Stati Uniti a partire dal 2005).

Che cos'è la stimolazione del nervo vago (VNS)?

  • La VNS è l'uso di corrente elettrica per stimolare il nervo vago.
  • Questi impulsi elettrici possono essere applicati direttamente attraverso elettrodi impiantati o in modo non invasivo al nervo vago
  • I corpi cellulari afferenti sensoriali vagali nel ganglio nodoso proiettano al nucleo del tratto solitario (NTS).1
  • L'NTS ha proiezioni a molti centri cerebrali superiori, tra cui la amigdala, il rafe dorsale, il locus coeruleus, il nucleo ambiguo, il nucleo motore dorsale del vago, il nucleo parabrachiale, l'ipotalamo e il talamo.2
  • Il recente sviluppo di una configurazione degli elettrodi e dell’impulso elettrico esclusivo consente la stimolazione transcutanea degli afferenti del nervo vago, una novità tra le opzioni terapeutiche nella cefalea primaria.

Fonti

1. Groves & Brown, 2005, pagina 494
2. Hatton 2006, pagina 1243; Henry 2002, pagina 4

gammaCore: Meccanismo d'azione

OK

Powered by Translations.com GlobalLink OneLink Software